Minjung Kim

sahrai_designer_minMinjung kim

Minjung Kim nasce a Gwangju, nella Repubblica Coreana, nel 1962. Nel 1991 decide di trasferirsi in Italia. Il suo lavoro pittorico si svolge sempre a terra, come vuole la tradizione orientale, perché la terra, dal punto di vista sia letterale che metaforico, è il supporto basilare per qualsiasi dipinto. Nelle sue opere, a partire dal 1998, la carta – utilizzata in più strati sovrapposti – subisce combustioni che, oltre a generare un senso di tridimensionalità, consentono di avvertire la stratificazione del tempo emblematizzata dalla successione di superfici cartacee. Ecco il fascino estremo del lavoro di Kim Minjung: devozione all’arte che supera se stessa nel contatto profondo con la vita, espressione della bellezza innata e stupore inafferrabile dell’incompletezza, del sentirsi perennemente tra le cose. Attualmente vive e lavora tra sud della Francia e Stati Uniti. Le sue opere sono state esposte in importanti musei (Fondazione Palazzo Bricherasio, Torino; Museo comunale, Ascona; Museum Sbygningen, Copenhagen, Henry Moore Institut, Leed; Guanshan Yue art Museum, Shenzhen; Macro – Museo arte contemporanea Roma) e sono presenti in importanti collezioni private.