Samuele Mazza

Samuele Mazza

L’imprinting del designer Samuele Mazza, il suo punto di partenza, è una equazione ideale tra etica ed estetica. Una concezione di progettualità, in un certo senso contraddittoria e inaspettata. Ha iniziato con la moda, di cui è stato grande protagonista negli anni 80. Negli anni 90 collabora con l’editore Electa Mondadori per il quale cura una collana editoriale dedicata alla moda italiana. Ha pubblicato vari libri, tra questi: Bulgari, Missoni, Versace, Ferretti, Trussardi, Moschino, Ferré ed Etro. Diventa empiricamente un Set Designer, memorabile una collaborazione con Massimo Vignelli e Ida Panicelli. Acquista così una nuova coscienza progettuale, dal Set Design passa automaticamente all’Interior Design. Apre uno Showroom a Milano nel 2001, “Visionnaire Home philosophy”, che viene accolto con entusiasmo, un vero grande successo che trasformerà il nome della galleria in un Brand. Disegna una linea per Ipe Cavalli e cede il marchio all’azienda di Bologna. Ne sarà il direttore creativo fino al 2010. Attualmente progetta spazi pubblici, residenze, hotels e negozi in tutto il mondo e collabora con importanti contractors e developers di grandi costruzioni.

.